Login

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

L’Istituto d’Arte di Grottaglie celebra il Futurismo-Presenzierà Giulio Rolando


'FUTURISMO FUTURISTI E FUTURO'

L'Isituto d'Arte di Grottaglie celebra il Futurismo

I'incontro di studi sul tema “FUTURISMO FUTURISTI E FUTURO”
con esperti, docenti e giornalisti.
Presenzierà Giulio Rolando direttore de “IL CERCHIO”


Sabato 28 novembre prossimo mattinata Futurista all’Istituto Statale D’Arte di Grottaglie (Ta).

L’Istituto d’Arte di Grottaglie celebra il Futurismo-Presenzierà Giulio Rolando

Organizzata dall’Istituto D’Arte, in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”, con la Fondazione Nuove Proposte e con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, un incontro di studi sul tema “Futurismo Futuristi e Futuro”.

I lavori inizieranno alle ore 10.00 nel prestigioso salone dell’Auditorium dell’Istituto e proseguiranno, con relazioni e interventi, per tutta la mattinata. Sarà una intensa giornata di lavoro che vedrà protagonisti, studiosi, esperti sul Futurismo, giornalisti e studenti.
Dopo i saluti del Dirigente scolastico Luigi Pranzo e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Grottaglie Marisa Patruno si darà voce agli interventi dei docenti Chiara Loscialpo e Mariateresa Greco. Sarà la volta del giornalista della Rai Salvatore Catapano che ha curato un numero monografico della rivista “Ribalta” dedicato al Futurismo e della saggista e docente Marilena Cavallo che ha scritto numerosi saggi sulle problematiche relative alle poetiche del Futurismo che relazionerà sul legame tra i Futuristi e la piazza.

Successivamente interverrà il Direttore della rivista “Il Cerchio” Giulio Rolando che da anni si occupa di promuovere la letteratura e l’arte dei Futurismo, tanto che la sua rivista da oltre un decennio dedica numeri speciali alle tesi sviluppate dal movimento marinettiano. Per l’occasione presenterà, in anteprima, l’ultimo numero della rivista “Il Cerchio” dedicata al centenario del primo manifesto futurista.
I lavori saranno conclusi da Pierfranco Bruni, esperto del Ministero per i Beni e le attività culturali e autore di un recente saggio dal titolo: “Futurismo oltre i Futuristi” che sta riscuotendo unanimi consensi. Bruni parlerà del Futurismo in Russia, Armenia e Albania. I lavori saranno coordinati da Roberto Burano, Vice presidente del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”.

Nel corso del Convegno la Fondazione Nuove Proposte, presieduta da Elio Michele Greco, consegnerà, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il Premio Ignazio Ciaia all’Istituto D’Arte e il Premio Aldo Moro agli studenti. Il progetto Giambattista Gifuni ha come obiettivo di promuovere la cultura del libro e della lettura e proprio per questo si incentivano gli studenti a confrontarsi con il libro, con i percorsi di lettura e con i nuovi linguaggi.

Il rapporto tra Futurismo e Futuristi è una chiave di lettura che ci permette di riconsiderare non solo le poetiche del futurismo e i manifesti ma soprattutto l’idea di un essere futurista nel Novecento attraverso la letteratura, le arti, la filosofia e i costumi. Si parla spesso di avanguardie rimosse, che hanno attraversato il nostro secolo. Il Futurismo attraversa tutta la cultura italiana del primo Novecento caratterizzando non solo le tematiche ma soprattutto il linguaggio. C’è una lingua italiana del Futurismo. Al 1909 risale il Manifesto Futurista. Una data con la quale si avvia una sprovincializzazione profonda della cultura europea. Una data. Ma anche un tracciato sul quale le diverse culture si dovranno, nel corso degli anni e degli avvenimenti, confrontare. In questo tracciato la poesia contemporanea (o meglio l’itinerario poetico contemporaneo) si è trovata non solo a fare i conti con se stessa, ma di volta in volta ha dovuto crearsi nuovi spazi. Su questi temi si discuterà con gli studenti e gli esperti presenti a Grottaglie.

Fonte 
 puglialive.net

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Policy.

Io accetto i cookies di questo sito.